home > identità > Analisi di Materialità e priorità di sostenibilità

Analisi di Materialità e priorità di sostenibilità

Il momento di incontro e dialogo con i rappresentanti degli stakeholder rappresenta il cuore del processo di reporting sviluppato dalle aziende del Comparto Chimico Toscano: per rispondere ai principi base degli standard internazionali di reporting, i quali richiedono un coinvolgimento costruttivo degli stakeholder, è stato previsto, anche per questa edizione, un momento di confronto strutturato avente lo scopo di identificare e mettere in luce i temi di sostenibilità ritenuti più significativi (materiali), andando nella direzione di rendere la rendicontazione del Bilancio di Sostenibilità ancor più ricca e dettagliata.

A partire dal contesto di riferimento in cui le aziende del Comparto operano, i trend e la sostenibilità nel settore chimico, sono state individuate 36 tematiche rilevanti su cui le aziende esercitano un impatto significativo e che potrebbero influenzare in modo sostanziale le valutazioni e le decisioni degli Stakeholde.Tali tematiche sono state raggruppate nei seguenti sei macro aspetti: governance e creazione di valore economico, occupazione e capitale umano, tutela dell’ambiente, prodotti e mercati serviti, fornitori e indotto economico e sociale.

Il processo per la determinazione delle tematiche materiali è stato realizzato tramite la somministrazione di un questionario on-line ai componenti del Gruppo di Lavoro, nonché ad un gruppo selezionato di alcune categorie di stakeholder;le tematiche oggetto di analisi sono assoggettate ad una scala di valutazione, costituita dal valore minimo pari a “1”, con il quale si definisce una tematica per nulla significativa, e il valore massimo pari a “4”, con il quale si attribuisce massima rilevanza alla tematica oggetto di valutazione.

La matrice di materialità permette di dare una rappresentazione sintetica dei temi analizzati e, sulla base della valutazione effettuata, essi assumono uno specifico posizionamento che permette di definire il grado di rilevanza degli stessi: i temi che si posizionano in alto a destra del grafico rappresentano le tematiche maggiormente significative sia per le aziende, sia per gli stakeholder.

Le tematiche con valutazione superiore a 3,3 (definita “soglia di materialità”), su una scala da 0 a 4 per entrambi gli assi, sono considerate materiali.

 

 

In linea con le best practice internazionali, si è inoltre identificato il legame tra le priorità definite all’interno della matrice di materialità e il loro
impatto sui diversi obiettivi dell’Agenda Globale.
Sono 8 gli SDGs (Sustainable Development Goals, Obiettivi di Sviluppo Sostenibile) a cui il Comparto Chimico Toscano ritiene di poter
contribuire in maniera più diretta.